Juventus Soccer school in Kenya

Juventus Soccer school
Progetto avviato in Kenya dal Club Juventus Scirea di Chakama
2013

Juventus Soccer School
Progetto avviato in Kenya dal Club Juventus Scirea di Chakama
2013

Informazioni
Contributo all’organizzazione degli eventi di presentazione e sportivi

Informazioni
Contributo all’organizzazione degli eventi di sportivi presentazione del progetto

Shooting 2017 Viativoli-Sofonisba

Il progetto Soccer school in Kenya

I vari club juventus che nascono nel mondo possono avviare la procedura per attivare una soccer school. Nasce così anche in Kenya questo progetto. L’idea è portata avanti da un gruppo di italiani. Il mio coinvolgimento è per divulgare la conoscenza della scuola e organizzare le sessioni di training nelle due città più importanti: Nairobi e Mombasa.

Durante tutto il mese di settembre del 2013, con gli allenatori ufficiali della Juventus, si sono roganizzate molte sessioni sia all’interno della prestigiosa Brookhouse School di Nairobi, o la Jaffery Academy di Mombasa. Molti allenamenti sono stati organizzati anche nei campi di calcio che nascono spontanamente o nelle scuole di periferia delle due città.

Viativoli Primavera 2017 - Sofonisba
Viativoli Primavera 2017 - Sofonisba

ll progetto Juventus Soccer School

La filosofia alla base della proposta è poter abbinare il lato metodologico “di campo” e la crescita del singolo come persona.

Il progetto vuole far imparare ai bambini a tirare fuori il meglio di loro stessi e perché lo sport, e il calcio in particolare, è fondamentale per veicolare valori educativi perché un bambino educato, incoraggiato ad agire in modo responsabile, sarà un futuro adulto pronto a entrare nel mondo del lavoro e a muoversi nel modo migliore all’interno della società. Sempre, ovviamente, in un’ottica di rispetto del prossimo. In un assuntocrescere persone, prima che calciatorill progetto J|Academy è aperto ai giovani  dai 5 ai 17 anni,indipendentemente dal loro livello di gioco, che vogliano indossare la maglia bianconera, in un contesto meno impegnativo e selettivo rispetto a quello del Settore Giovanile, ma sulla base degli stessi valori. Il metodo comprende sia l’insegnamento e lo sviluppo delle abilità calcistiche sia la formazione educativa, portando così i bambini a diventare dei giovani ragazzi, partendo dall’introduzione al gioco fino alla maturità, non solo fisica.

A partire dall’aspetto ricreativo e creativo del gioco del calcio, i ragazzi sono coinvolti in attività studiate allo scopo di favorire il loro sviluppo a tutto tondo, in un ambiente sicuro e protetto. Le attività sono basate sul rispetto del benessere fisico e mentale dei giovani per poter renderli, appunto, indipendenti.

Questo progetto è nato per portare i colori, il metodo e i valori Juventus in tutto il mondo e a quanti più ragazzi e ragazze possibili.